Visualizzazione Post

Clistere erotico

Una pratica che nasce e serve per uso terapeutico ad esempio costipazione intestinale, stitichezza ecc…

Penso che sul tema sia già stato scritto molto, ma voglio aggiungere il mio punto di vista o qualche mia idea, magari qualcuno ne trarrà qualche spunto, altrimenti passerà oltre.  Innanzi tutto vi sono due modalità principali per un clistere in ambito s/m.

1) La prima è l’uso sadomaso della pratica, che di per sé è o può essere vista come “punitiva” e quindi può anche essere disgiunta da un rapporto sessuale, o masturbazione della schiava o schiavo ecc… Solitamente il soggetto dovrà mantenere in sé una buona dose di liquido: acqua, o acqua saponata o con aloe così da far sentire disagio o dolori addominali prima di ottenere il consenso all’evacuare, ovviamente con minaccia di punizioni aggiuntive se si lascia “scappare” anche una piccola quantità…

2) Il clistere o lavanda rettale è invece propedeutica ad altro… Ossia senza l’obbligo di trattenere a lungo il liquido immesso, poiché lo scopo è la pulizia intestinale a cui può seguire una lubrificazione anale. Può anche essere fatto in 2 fasi: pulizia iniziale e poi risciacquo con solo acqua.

Si tratta comunque più che altro di una doccia rettale, e come tale serve per liberare l’intestino. Si possono inserire tante varianti, sia sul piano pratico che su quello psicologico. Cannula di inserzione un po' maggiorata, ad esempio anche a forma di pene, muoverla su e giù durante l’immissione del liquido ecc… Ma non deve essere una pratica lunga, poiché il trattenere un liquido per un certo tempo farà stancare il soggetto con un consumo di energia notevole. Se si è in previsione di fare altro è bene tener presente che uno schiavo o schiava eccitati sono la cosa migliore da vedere…

Bene anche avere la schiava/o magari legata/o in un bondage adatto, anche nella vasca da bagno o della doccia, in modo che eventuali inconvenienti come il non trattenere l’evacuazione, spruzzi o altro non creino problemi, quindi un posto facile da pulire, comunque non è certo un luogo adatto la camera da letto… a meno di non impermeabilizzare materasso e coperte..

La “violazione” intima proprio dove fa “più paura” può essere molto eccitante, serve solo una conoscenza della fisiologia un tantino approfondita di chi ha il ruolo dominate, ma di questo ne ho già parlato in precedenti post, oppure basta cercare anche in rete le informazioni giuste sui siti che trattano l’argomento su base medica. Da non fare tutti i giorni, consigliabile ogni 15 giorni, non più spesso di una volta a settimana, poiché praticarla troppo spesso si impoverisce la flora intestinale che ha anche funzione protettiva contro i batteri patogeni.

Sicuramente se si fanno bene le cose, il/la vostra schiava/o dopo le prime volte non esiterà ad offrire il loro lato B ai vostri desideri.

 

 

 

robertfox 9 giorni fa 0 97
Commenti
Ordina per: 
Per pagina:
 
  • Non sono ancora presenti commenti
Informazioni Post
05.11.2018 (9 giorni fa)
Vota
0 votes
Azioni
Raccomanda
Categorie